Geruch-pheromone-verlieben-liebe

Per trovare il principe azzurro meglio seguire il naso

29. giugno 2016

Vediamo perchè il dating online funzionerà solo quando ci saranno dei computer che trasmettono odori e sapori.

Per capirne il motivo bisogna innanzitutto conoscere l’esistenza dell’organo vomero nasale (VNO). Tale organo è grande circa 2 mm, è diviso in due canali all’interno del setto nasale e fa parte del sistema olfattivo, anche se non ha niente a che fare con la percezione del profumo di fiori o di un buon cibo. Esiste invece

al solo scopo di fiutare i segnali chimici emessi da ormoni e feromoni delle altre persone.

Tutto ciò ovviamente non succede in modo cosciente. Altrimenti non si spiegherebbe come sia possibile che nelle donne lontane dai giorni fertili, venga stimolato il rilascio dell’ormone luteinizzante (LH) che provoca l’ovulazione, nel momento in cui inalano l’odore del sudore ascellare di donne in fase ovulatoria 1. Da uno studio sull’argomento emerge che le donne possono saltare fino a due settimane del loro ciclo regolare e tornare subito di nuovo fertili.

In un test eseguito sui topi, venivano tenute le femmine lontano dal partner ed emergeva che il loro ciclo mestruale si fermava. Nel momento in cui le femmine ritrovavano i loro partner il ciclo si riavviava. Nei topi l’organo vomeronasale è particolarmente marcato, allo scopo di trasmettere le “informazioni chimiche” per l’abbinamento con potenziali partner sessuali 2.

Nell’uomo il sistema neuroendocrino è cruciale per l’accoppiamento. Il corteggiamento da parte degli uomini è più deciso e risoluto più sono alti i loro livelli di testosterone. Ma non è tutto: il livello di testosterone nell’uomo viene modulato tramite segnali chemosensoriali emessi dalle donne, soprattutto poco prima e durante l’ovulazione.

Uno studio del 2006 rilevava che gli uomini, che odoravano magliette indossate da donne nei giorni fertili, trovavano il profumo degli indumenti molto piacevole 3. Però c’è ancora di più: nel 2010 si poteva provare che il loro livello di testosterone si alzava nell’annusare queste magliette 4. Nel caso in cui invece odoravano i vestiti di donne lontane dall’ovulazione non succedeva proprio niente: non trovavano il profumo particolarmente piacevole né cambiava il loro livello di testosterone.

Il gene V1RL1 in particolare sembra giocare un ruolo importante nella percezione di questo sottile gioco chimico 1. Tramite il naso, attraverso l’organo vomeronasale, i feromoni inalati si agganciano a questo recettore e il potenziale partner di accoppiamento può essere fiutato. Anche durante l’inverno, quando il naso cola, bastano poche molecole dell’odore disciolte nel secreto per poter “capire il messaggio”.

Anche le donne sono influenzate dagli uomini: nella sala d’attesa di un ginecologo si osservava che, se una delle sedie a disposizione non veniva utilizzata da nessuna donna e su quella stessa sedia si sedeva un’uomo per un’oretta, nelle ore successive la sedia risultava la più utilizzata dalle donne.

L’attrazione sessuale nei confronti di un uomo o di una donna non viene quindi definita solo dalla bellezza o dei valori umani. Il ruolo più importante lo giocano i processi biologici subliminari.
Nella biologia dell’evoluzione viene constatato in maniera lapidaria che “il comportamento dell’accoppiamento nell’uomo non è diverso da quello di altri animali” 5.

Potrebbe essere questa quindi la ragione per cui i risultati del dating online, quando si arriva ad incontrarsi di persona, spesso deludono e le famose farfalle nello stomaco non partono! Certo, lui o lei è simpatico e bello proprio come nella descrizione del suo profilo online, ma sembra proprio che questo non sia sufficiente per poter ottenere il classico colpo di fulmine.

1 Gabrielle Glaser: The Nose. A profile of Sex, Beauty and Survival. Atria, 2002.
2 Wikipedia, Das Vomeronasalorgan.
3 Havlicek, J., Dvorakova, R., Bartos, L., Flegr. J. (2006). Non-advertised does not mean concealed: Body odour changes across the menstrual cycle. Ethology, 112, 81-90.
4 Miller, S.M., Maner, J.K. (2010). Scent of a Woman: Men’s Testosterone Responses to Olfactory Ovulation Cues. Psychological Science, 21(2), 276-283
5 Buss, D.M. (1989). Sex differences in human mate preferences: Evolutionary hypotheses tested in 37 cultures. Behavioral and Brain Sciences, 12, 1-49.